• Cooperativa Raggio Verde Onlus

Bomboniera te verde con colino

Bomboniera te verde con colino
Fatto a manoSud del Mondo
Hai scelto:
Cod.
rvbom681
Quantità

Bomboniera solidale con tè verde in foglie in cestino in foglie di palma dallo Sri Lanka, colino in fibra di bambù, sacchettino in seta e fiori in carta seta dal Bangladesh ideale per matrimoni e anniversari

Prodotti alimentari
Descrizione

MATERIALI E PROGETTI

TÈ VERDE SFUSO - confezione da 50 g - da agricoltura biologica
Il progetto Stassen Natural Food e la piantagione di Indulgashinna è molto più di un semplice successo produttivo. Indulgashinna, in una regione realtà segnata dalla guerra civile, è riuscita a riunire diverse etnie e religioni e a sviluppare una importante funzione sociale. Parte delle attività di Stassen, azienda leader in SriLanka nell`export di tè di qualità, sono dedicate allo sviluppo di scuole e asili nido, all`organizzazione di corsi di formazione e servizi di credito e risparmio. Le politiche sociali e ambientali sono gestite dallo staff di Stassen in accordo con IBITAD (Indulgashinna Bio Tea Association for Development), l`associazione di cui fanno parte i lavoratori della piantagione e che garantisce un monitoraggio continuativo dei progetti e dei risultati ottenuti. Al progetto di produzione si abbina anche un importante progetto di confezionamento del tè; la produzione dei cestini per confezionare il tè, in foglie di palma, avviene infatti nel quadro di un progetto di villaggio ed è organizzata in diversi centri che danno lavoro e reddito a molte donne. Il confezionamento realizzato in SriLanka è un aspetto qualificante dell`intero progetto poiché nel mercato tradizionale, dominato da un piccolissimo gruppo di multinazionali, il tè viene normalmente esportato in una fase iniziale della lavorazione; la miscelatura e il confezionamento - le parti più remunerative del processo produttivo - vengono di norma effettuate negli stabilimenti del paese acquirente.Per questo motivo, tra i criteri che le organizzazioni di commercio equo hanno stabilito per la commercializzazione del tè, spicca quello del confezionamento in loco, in modo che siano i produttori a beneficiare del maggiore valore aggiunto e vengano creati nuovi posti di lavoro.

COLINO IN FIBRA DI BAMBÙ
Corr era in origine un programma rivolto alle vedove e alle altre donne colpite dalla guerra nelle aree rurali del Bangladesh: attraverso la lavorazione della juta nelle proprie case, le donne potevano garantirsi un’attività economica compatibile con le proprie necessità famigliari. Corr si occupava di trovare un mercato per i prodotti delle artigiane, attraverso il commercio equo e solidale. Corr oggi lavora per organizzare i poveri, in particolare le donne, delle zone rurali e migliorare la loro condizione sociale ed economica con la formazione, la consapevolezza e il reddito proveniente dal fair trade. Corr affianca all’attività di produzione e vendita di artigianato anche altri programmi che perseguono il miglioramento di diversi aspetti della vita nei villaggi. Le artigiane ricevono formazione sulla protezione dell’ambiente e sulle cooperative (organizzazione, amministrazione, contabilità); ci sono anche un sistema di risparmio e credito (sia individuali sia destinati ai gruppi che intendono iniziare un’attività), un programma per le comunità indigene, assistenza medica e infrastrutture di base.

SACCHETTINO SETA
La storia di BaSE ebbe inizio nel 1972, quando cominciarono le prime attività di artigianato pensate per generare un reddito agli abitanti dei villaggi rurali del Bangladesh. I contatti con i potenziali acquirenti iniziarono nel 1977 e l`anno seguente venne creata una commissione che si fece carico di coordinare le attività dei vari gruppi e di organizzare l`esportazione. La realizzazione di un primo catalogo, nel 1985, fu l`occasione per iniziare un processo di riorganizzazione profonda verso una struttura stabile, che culminò nel 1992 con la costituzione del consorzio BaSE. Alcuni anni più tardi, nel 1999, BaSE ottenne la registrazione ufficiale e l`ingresso tra i soci di IFAT - International Fair Trade Association. BaSE coinvolge i villaggi rurali in attività artigianali, creando opportunità di lavoro locali e riparando alla difficoltà di ricevere sostegno continuativo da parte delle grandi istituzioni di sviluppo e cooperazione. Il Sud-Ovest del Bangladesh è infatti una delle regioni più difficilmente raggiungibili del Paese, a causa della distanza e della carenza di infrastrutture. BaSE coinvolge principalmente soggetti che si trovano in una condizione di doppio svantaggio: essere donne e vivere in villaggi rurali isolati. Alla possibilità di reddito creata direttamente dalla propria attività, BaSE affianca una serie di programmi sociali. Vengono organizzati corsi di formazione sui temi dei diritti umani e del sostegno legale, salute ed educazione per bambini, informatica, allevamento e piscicoltura e sono stati istituiti fondi rotativi, basati sui gruppi di artigiane, ai quali ogni donna può fare ricorso per necessità come la scuola, spese mediche o altri eventi straordinari. Oggi coinvolge ben 5500 artigiani.

FIORI IN CARTA SETA
MCC è un’organizzazione di solidarietà e sviluppo, creata dalla Chiesa Mennonita americana per promuovere nel mondo la pace, la giustizia e la dignità. MCC iniziò a lavorare in Bangladesh nel 1971 in seguito a una gravissima inondazione, e poi per aiutare la popolazione dopo la guerra civile. Negli ultimi anni, la vocazione di Mcc è andata sempre più spostandosi dall`emergenza ad un lavoro di sviluppo. Lo sviluppo per MCC si crea con la collaborazione e lo scambio, trasmettendo capacità che diventano strumenti per uscire dalla povertà. È con questa logica che sono iniziati nel 1975 i programmi di attività economiche, che organizzano gruppi di artigiane nei villaggi. Le artigiane vengono aiutate a creare i prodotti, accompagnate nel mercato del commercio equo e aiutate nell’attività tramite lo sviluppo dei prodotti. La popolazione contadina del Bangladesh fa ogni giorno i conti con la sovrappopolazione del Paese, l’isolamento, la mancanza di servizi e il difficile clima monsonico. I progetti di MCC affrontano le necessità di base nelle campagne: formazione agricola per il cibo, programmi di generazione del reddito, borse di studio per i bambini. Particolare attenzione MCC la dedica alle donne in condizioni difficili per famiglia, reddito o educazione. A queste donne MCC offre impiego, formazione professionale, educazione sui temi della famiglia e della salute.

CONFETTI PROVENIENTI DA PROGETTI VARI DI COMMERCIO EQUO - 4 TIPOLOGIE
Confetti con zucchero di canna proveniente dal progetto Coopecanera del Costa Rica e amido di tapioca proveniente dal progetto Camari dall`Ecuador - Confetti con mandorle non pelate dalla Palestina del progetto PARC (Organizzazione non profit che opera per lo sviluppo rurale, con particolare attenzione alla tutela dei diritti delle donne), cacao del progetto CONACADO dalla Rep. Domenicana e zucchero di canna dei progetti COOPEAGRI e COOPECANERA dal Costa Rica - Confetti con cacao del progetto CONACADO dalla Rep. Domenicana e zucchero di canna dei progetti COOPEAGRI e COOPECANERA dal Costa Rica.

ALTRI MATERIALI
nastro in raso e fiori velo di sposa
fascetta nomi in carta paglia riciclata. 
pergamena descrizione progetti sostenuti, in carta paglia riciclata.

Potrebbe anche interessarti
ACCEDI
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi

CARRELLO

Il tuo carrello
è vuoto

Vai alla cassa
Invia richiesta