Bomboniera solidale ciondolo cuore nel cuore

Novità
Bomboniera solidale ciondolo cuore nel cuore
Fatto a manoSud del Mondo
Hai scelto:
Cod.
rvbom1328
Quantità

Bomboniera solidale con ciondolo Cuore in legno d'ulivo dalla Palestina, carta seta e fazzoletto in seta dal Bangladesh ideale per matrimoni e altre ricorrenze speciali

MaterialiLegno
Tipologia oggettoCuore
Descrizione

BOMBONIERA SOLIDALE CIONDOLO CUORE NEL CUORE

MATERIE E PROGETTI

DIMENSIONI: CUORE IN LEGNO DI ULIVO 2 x 3,2 cm | CARTA SETA FUSTELLATA diametro cm 28

CUORE IN LEGNO D`ULIVO CON CORDINO - PROGETTO HOLY LAND - PAESE PALESTINA
Informazioni brevi
Paese: Palestina
Fondazione: 1981
Coinvolge: 900 artigiani
Web: www.hlhcs.org/
Una lunga tradizione rischia di scomparire
Per millenni i pellegrini cristiani, musulmani ed ebrei sono andati in Terra Santa. Il loro desiderio di portare con sé un ricordo della loro visita, nei secoli ha incoraggiato e sostenuto le tradizioni locali d’artigianato, come la lavorazione del legno d’olivo per creare oggetti religiosi. L’industria artigianale è stata trasmessa di generazione in generazione, è fortemente radicata nella società e nella cultura palestinese ed è una parte cruciale dell’identità e dell’espressione artistica palestinese. Nella area di Betlemme e nelle due cittadine confinanti di Beit Sahour e Beit Jala i manufatti artigianali sono in pericolo crescente. Gli artigiani non riescono più a sopravvivere e molti stanno cercando di emigrare all’estero alla ricerca di una vita migliore. L’industria artigianale nell’area di Betlemme rischia di scomparire. I motivi della crisi dell`artigianato sono molteplici: la costante agitazione politica, il risultante declino del turismo, e le difficoltà economiche derivanti dall’occupazione.
Valutazione Etica: Holy land è l’unica realtà produttiva artigianale organizzata a Betlemme e resiste in un contesto con enormi difficoltà per la commercializzazione a causa della guerra, dell’occupazione e del muro costruito da Israele. Si basa sulle risorse locali (legno, competenze artigianali) cercando di svilupparle in una logica non assistenziale. Per il suo valore simbolico e per il notevole ruolo positivo che svolge per la promozione del fair trade in Medio Oriente (con l’Arab Fair Trade Forum), questa organizzazione merita di essere sostenuta.
a cura del Comitato Progetti di Ctm altromercato
La Cooperativa Holy Land venne fondata nel 1981 per contrastare il deterioramento dell’artigianato locale causato dall’occupazione. Durante i primi anni, la cooperativa concentrava i suoi sforzi sulla creazione e sull’espansione dei suoi negozi, come strumento vitale per sostenere i soci e i proprietari di piccoli laboratori durante le stagioni turistiche meno redditizie. Attualmente, a causa del basso numero di pellegrini che visitano la regione e della bassissima produzione di prodotti artigianali, i proprietari dei laboratori non riescono più ad assicurarsi un reddito sufficiente a sostenere le loro famiglie. Holy Land sta cercando di aprirsi sempre più al mercato internazionale, grazie anche al Commercio Equo e Solidale. E` la prima organizzazione palestinese ad essere socia di Wfto.

CARTA SETA FUSTELLATA - PROGETTO PROKRITEE
Prokritee (che significa natura in Bangla) è un`agenzia che fornisce i servizi base per le organizzazioni in Bangladesh. Prokritee gestisce 8 imprese artigiane e aiuta altri gruppi per vendere i loro prodotti nei mercati locali ed esteri che sostengono standard di commercio equo e solidale.
Prokritee è stato creato da Mennonite Comitato Centrale (MCC) nel 2001, per gestire in autonomia le 8 imprese e per creare posti di lavoro con la propria gestione e struttura organizzata. Le imprese si trovano in diverse parti del paese e sono stati istituiti da MCC nel corso del periodo 1977-1999. Ogni impresa è individualmente sotto la supervisione di un Project Manager con l`aiuto di un produttore comitato di gestione (PMC).
MCC è un’organizzazione di solidarietà e sviluppo
Creata dalla Chiesa Mennonita americana, mira a promuovere nel mondo la pace, la giustizia e la dignità. MCC iniziò a lavorare in Bangladesh nel 1971 in seguito a una gravissima inondazione, e poi per aiutare la popolazione dopo la guerra civile. La sviluppo per MCC si crea con la collaborazione e lo scambio, trasmettendo capacità che diventano strumenti per uscire dalla povertà. È con questa logica che sono iniziati nel 1975 i programmi di attività economiche, che organizzano gruppi di artigiane nei villaggi. Le artigiane vengono aiutate a creare i prodotti, accompagnate nel mercato del commercio equo e aiutate a sostenute nell’attività tramite lo sviluppo e la qualità.

FAZZOLETTO IN JUTA PROVENIENTE DAL PROGETTO CORR - PAESE BANGLADESH
Corr era in origine un programma rivolto alle vedove e alle altre donne colpite dalla guerra nelle aree rurali del Bangladesh: attraverso la lavorazione della juta nelle proprie case, le donne potevano garantirsi un’attività economica compatibile con le proprie necessità famigliari. Corr si occupava di trovare un mercato per i prodotti delle artigiane, attraverso il commercio equo e solidale. Corr oggi lavora per organizzare i poveri, in particolare le donne, delle zone rurali e migliorare la loro condizione sociale ed economica con la formazione, la consapevolezza e il reddito proveniente dal fair trade. Corr affianca all’attività di produzione e vendita di artigianato anche altri programmi che perseguono il miglioramento di diversi aspetti della vita nei villaggi: corsi di formazione sulla protezione dell’ambiente e sulle cooperative, un sistema di risparmio e credito, assistenza medica e fornitura di infrastrutture di base.

CONFETTI PROVENIENTI DA PROGETTI VARI DI COMMERCIO EQUO - 4 TIPOLOGIE
Confetti con zucchero di canna proveniente dal progetto Coopecanera del Costa Rica e amido di tapioca proveniente dal progetto Camari dall`Ecuador - Confetti con mandorle non pelate dalla Palestina del progetto PARC (Organizzazione non profit che opera per lo sviluppo rurale, con particolare attenzione alla tutela dei diritti delle donne), cacao del progetto CONACADO dalla Rep. Domenicana e zucchero di canna dei progetti COOPEAGRI e COOPECANERA dal Costa Rica - Confetti con cacao del progetto CONACADO dalla Rep. Domenicana e zucchero di canna dei progetti COOPEAGRI e COOPECANERA dal Costa Rica

ALTRI MATERIALI: rafia naturale e colorata, organza e nastri in cotone
Fazzoletto in Juta
fascetta nomi in carta paglia riciclata
Pergamena descrizione progetto in carta paglia riciclata

Potrebbe anche interessarti
ACCEDI
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi

CARRELLO

Il tuo carrello
è vuoto

Vai alla cassa
Invia richiesta